Ulteriori informazioni

reveil

Cos’è il bruxismo:

Il digrignamento dei denti, diurno o notturno, è sintomo di una parafunzione chiamata Bruxismo.Esistono due tipi di bruxismo:

  • Il bruxismo centrico, che consiste semplicemente nello stringere i denti, senza nessun movimento. Questa tipologia può comportare, talvolta, dolori muscolari alla mascella, simili a indolenzimenti, al risveglio.
  • Il bruxismo eccentricoè più fastidioso, sia per la persona che dorme di fianco a voi, sia per la salute dei vostri denti: comporta un digrignamento dei denti con spostamento della mascella, come se la persona masticasse a vuoto.

Il bruxismo può essere diurno e consapevole ma anche, e soprattutto, notturno e inconsapevole. È frequente e fisiologico durante l’infanzia, periodo nel quale il suo è l’usura dei denti da latte. Diventa invece problematico nell’adulto.

S

Le cause

Può essere causato da:

  • Lo stress: si tratterebbe dell’espressione di uno stato d’ansia, delle difficoltà che si incontrano nella vita o delle frustrazioni che si subiscono
  • Un disturbo dell’occlusione dentale: in effetti è spesso una conseguenza del bruxismo, con abrasione (usura) dei denti, più che una causa.
  • Alcuni antidepressivi come la venlafaxina e gli inibitori selettivi della ricattura della serotonina.
  • Sostanze stupefacenti, quali l’extasy.

L’intensità del digrignamento aumenta in funzione dello stress subito nel corso della giornata ed è stata evidenziata una correlazione positiva tra  il bruxismo e l’ansia, l’ostilità o l’iperattività negli studenti, in particolare a ridosso degli esami.

 

dentitionmauvaiseLe conseguenze

I problemi legati al bruxismo rientrano in svariate categorie: Problemi a livello delle articolazioni temporo-mandibolare (ATM)

L’ATM è l’articolazione tra la mandibola e il cranio.
Il digrignamento dei denti espone tali articolazioni a un’eccessiva sollecitazione.
Si può dunque presentare la Sindrome Algo-disfunzionale dell’Apparato Masticatorio (S.A.D.A.M.) con i seguenti sintomi:

  • Scatti all’apertura della bocca, generalmente non dolorosi
  • Blocco: non si riesce più ad aprire la bocca completamente
  • Blocco a bocca aperta: non si riesce più a chiudere la bocca
  • Usura dei denti, a volte notevole, che può giungere sino alla necrosi
  • Usura e frattura delle protesi su denti (bridge) e su impianti
  •  Insuccesso implantare

E i problemi parodontali: recessioni parodontali « scalzamento » dei denti. En plus de provoquer des douleurs dans la musculature faciale, le bruxisme est aussi responsable de maux de tête, de migraines, d’acouphènes et même de fatigue générale quotidienne et dans certains cas de vertiges, de douleurs au cou et de mal de dos.

 

Curare il bruxismo

Nessun trattamento ha tuttora permesso di curare il bruxismo.  I trattamenti farmaceutici, a base di piante o ad azione rilassante, non sono risultati efficaci. È per questo motivo che l’odontoiatria cerca principalmente di ridurre i danni causati dal digrignamento notturno dei denti utilizzando quello che si chiama un «bite dentale».

Si tratta di un dispositivo leggero che si posiziona durante la notte tra le mandibole in modo da proteggere i denti e riallinearli. Permette di ridurre la tensione muscolare esercitata tra le mandibole e lo stress sostenuto dai tessuti delle gengive.

I «bite dentali» per essere efficaci devono essere realizzati in un materiale più morbido dei denti, al fine di adattarsi perfettamente alla dentizione del paziente. In passato, essi potevano essere realizzati solo su misura da un dentista – procedura lunga e costosa.

Oggi esiste una soluzione efficace, rapida e poco costosa. Nato dalla collaborazione con dentisti e università, il bite antibruxismo  SOLUBrux si adatta in pochi minuti in modo molto semplice a qualsiasi dentizione individuale per una frazione del prezzo di un bite realizzato da un dentista.

 

Il Bruxismo Digrignate i denti durante il sonno? Il bruxismo nel bambino

Solubrux BluSolubrux TrasparenteSolubrux Verde

Copyright 2013 Solubrux Tutti i diritti riservati - Condizioni generali di vendita